perche-coopdesign

Il cambiamento dei bisogni delle persone, la nascita di nuove forme di vulnerabilità e di nuove forme di economia collaborativa hanno fatto emergere la necessità di una trasformazione dell’impresa, che la riposizioni al centro dello sviluppo di un territorio in un rapporto di collaborazione e co-produzione con il territorio stesso e i vari attori economici e sociali.

Le imprese si trovano quindi di fronte a un cambiamento culturale a cui devono rispondere ricombinando e ri-disegnando i propri servizi includendo pezzi di comunità per dare risposte puntuali ai nuovi bisogni e attivare risorse latenti non presenti nei classici modelli di business e in quelli assistenziali.

Occorre disegnare l’impresa su logiche cooperative perché diventino piattaforme abilitanti di nuove relazioni, dove si strutturano legami forti e legami deboli incorporando la comunità, non tanto quanto stakeholder, ma piuttosto come portatrice di risorse (spesso intangibili) che generano nuova linfa per il sistema socio-economico.

COOPDESIGN non è design per l’impresa cooperativa, ma disegnare logiche cooperative per le istituzioni economiche, sociali e pubbliche.

AREE DI INTERVENTO

Coperative Innovation logo 100x100

INNOVAZIONE APERTA

Ristrutturare il modello organizzativo aziendale attraverso interventi di inclusione della community e di strutturazione di percorsi relazionali. Il posizionamento dell’utente al centro della progettazione permette all’organizzazione di ristrutturare i propri servizi e usare la tecnologia come strumento abilitante per raggiungere e consolidare i propri target. Questo processo permette all’impresa di intercettare nuovi bisogni della comunità (o rispondere in modo più puntuale agli esistenti) attraverso anche l’individuazione di filiere innovative.

Social Impact logo 100x100

IMPATTO SOCIALE

L’impatto è l’esito di un processo di condivisione e co-progettazione. In tal senso la rendicontazione del valore è un processo che comincia con la definizione e ri-definizione di servizi offerti e si conclude con la re-distribuzione del valore alla comunità. Per queste organizzazioni l’impatto corrisponde alla valorizzazione di asset intangibili quali fiducia, relazioni, intangibles culturali etc. L’impatto sociale diventa così un driver per una nuova generazione di servizi collaborativi, esperienziali e comunitari.

PERCHÈ
IL DESIGN ?

Il design è lo strumento che utilizziamo per guidare la transizione delle istituzioni economiche, sociali e pubbliche.

Oggi la progettazione organizzativa per le imprese sociali richiede l’attivazione di pratiche di design orientate alla dimensione sociale.

Approach to practice logo 70x70

APPROCCIO ALLE PRATICHE

Nel processo di progettazione dei servizi il valore non risiede solo nei prodotti o servizi stessi ma emerge nella pratica stessa della progettazione (Shove, Watson e Ingram, 2005). Quanto più il design viene praticato attraverso delle prove tanto più durante il processo possono emergere elementi di innovazione anche non pianificati.

Sense making logo 70x70

SENSE-MAKING

Il design è una cultura organizzativa orientata alla costruzione sociale di significati e ri-definizione dell’esistente. Non fornisce risposte ma permette di dare senso alle pratiche.

handshake logo 2 70x70

SISTEMI DI VALORE

Lo scopo dell’accompagnamento all’impresa e dell’applicazione degli strumenti del design è quello di guidare, leggere ciò che accade, riconoscere fenomeni, mettere in connessione.

Il design permette quindi la costruzione di servizi altamente personalizzati,
co-prodotti con l’utente stesso (che da consumer diventa prosumer) e l’attivazione di processi di governance partecipativa.

SCOPRI COOPDESIGN

CHI SIAMO

CoopDesign è un progetto di AICCON e Social Seed ideato per rispondere all’esigenza delle istituzioni economiche, sociali e pubbliche di essere guidate nei processi di innovazione. CoopDesign è uno strumento di accompagnamento fondato su una visione dell’impresa definita da paradigmi cooperativi, una piattaforma territoriale che include la comunità in processi partecipativi di governance.

In CoopDesign la ventennale esperienza di AICCON in ricerca e formazione sui temi più rilevanti per il mondo della cooperazione e del non profit si unisce alle metodologie innovative e alle competenze sui temi dell’innovazione sociale e del design per l’impresa sociale di Social Seed, per offrire nuovi servizi capaci di rispondere all’evoluzione del mondo dell’imprenditoria sociale.

aiccon

Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Nonprofit è un Centro Studi promosso dall’Università di Bologna e dal movimento cooperativo, diventato punto di riferimento scientifico grazie all’importanza delle iniziative realizzate ed alla continua attività di formazione e ricerca sui temi più rilevanti per il mondo della Cooperazione, del Non Profit e dell’Economia Civile, svolte in costante rapporto con la comunità accademica e le realtà del Terzo Settore.

socialseed

Social Seed progetta percorsi di innovazione civica e sociale. Attraverso processi di co-progettazione, Social Seed facilita la nascita di social invention,  ovvero di idee e progetti innovativi che favoriscono il miglioramento del benessere sociale e della comunità. Social Seed accompagna quindi imprese ed organizzazioni non profit nella protipazione di nuove idee e nel test delle stesse sul territorio per dare prova della loro innovatività anche nella fase di implementazione.

CONTATTI

AICCON

P.le della Vittoria, 15

47121 Forlì

SOCIAL SEED

Sede legale: Piazza San Martino, 1

40126 Bologna

MAIL

info@coopdesign.it